Pubblicato il Lascia un commento

La vendita online di biciclette, un vero boom

La vendita online di biciclette, un vero boom

Un vero Boom la Vendita Online di Biciclette: Una Rivoluzione nel Settore del Ciclismo

Nel panorama del commercio online in continua espansione, uno dei settori che ha sperimentato una notevole crescita è quello della vendita di biciclette. Questa tendenza non solo riflette l’interesse sempre crescente per lo stile di vita attivo e sostenibile, ma anche l’evoluzione delle piattaforme digitali che rendono l’acquisto di una bicicletta più conveniente e accessibile che mai.

Il Fascino del Ciclismo: Oltre la Mere Vendita di Biciclette

Le biciclette non sono più semplici mezzi di trasporto; sono diventate simboli di libertà, salute e sostenibilità. L’aumento dell’attenzione sulla salute e sull’ambiente ha alimentato la passione per il ciclismo, sia come sport che come mezzo di trasporto quotidiano. Le biciclette offrono un’alternativa ecologica e salutare agli spostamenti in auto, incoraggiando uno stile di vita più attivo e riducendo l’inquinamento atmosferico.

La Rivoluzione Digitale nel Settore Ciclistico

Con l’avvento dell’e-commerce, l’acquisto di biciclette è diventato più accessibile che mai. I consumatori possono sfogliare una vasta gamma di modelli e marchi da ogni angolo del mondo, confrontare prezzi e specifiche tecniche, e fare acquisti con pochi clic del mouse. Piattaforme online specializzate offrono una varietà di opzioni, dalle biciclette da corsa alle mountain bike, dalle biciclette elettriche ai modelli per bambini, soddisfacendo le esigenze di ciclisti di ogni livello ed età.

Vantaggi dell’Acquisto Online di Biciclette

  1. Varietà e Scelta: I negozi online offrono una vasta selezione di biciclette, consentendo ai consumatori di trovare il modello perfetto per le proprie esigenze e preferenze.
  2. Convenienza: Acquistare una bicicletta online elimina la necessità di recarsi fisicamente in un negozio, risparmiando tempo e fatica.
  3. Prezzi Competitivi: Le piattaforme online spesso offrono prezzi più competitivi rispetto ai negozi fisici, grazie a ridotti costi operativi e alla possibilità di confrontare facilmente i prezzi tra diversi rivenditori.
  4. Recensioni e Feedback: Prima di effettuare un acquisto, i consumatori possono leggere recensioni e feedback da parte di altri acquirenti, aiutandoli a prendere una decisione informata.
  5. Consegna a Domicilio: Le biciclette acquistate online vengono consegnate direttamente a casa del cliente, rendendo l’intero processo di acquisto ancora più comodo.

Considerazioni Prima dell’Acquisto

Nonostante i numerosi vantaggi dell’acquisto online di biciclette, è importante prendere in considerazione alcuni fattori prima di effettuare un acquisto:

  • Dimensioni e Fit: Assicurarsi di scegliere una bicicletta che si adatti perfettamente alle proprie dimensioni e esigenze fisiche.
  • Politiche di Reso e Garanzia: Verificare le politiche di reso e garanzia del rivenditore per assicurarsi di essere protetti in caso di problemi o difetti.
  • Spese di Spedizione: Tenere conto delle spese di spedizione e dei tempi di consegna prima di finalizzare l’acquisto.

In conclusione, l’aumento della vendita online di biciclette riflette l’evoluzione dei modelli di acquisto nel mondo moderno. Grazie alla convenienza, alla varietà e alla facilità d’uso delle piattaforme online, sempre più ciclisti scelgono di acquistare le loro biciclette attraverso internet, contribuendo a ridefinire il panorama del commercio ciclistico.

Se vuoi vedere la nostra gamma di biciclette, guarda qui: https://factoryitalia.com/categoria-prodotto/biciclette/

Pubblicato il Lascia un commento

Come fare un copertone MTB in tubeless

Come fare un copertone MTB in tubeless tutorial

Come fare un copertone MTB in tubeless.

Se abbiamo un cerchio della nostra MTB che monta una camera d’aria e vi siete stufati di forare, esiste la possibilità di trasformare il copertone in tubeless. Prima di tutto occorre verificare che il nostro copertone sia tubeless ready , così saremo sicuri del risultato a fine lavoro.

Per fare questo lavoro di trasformare il tuo copertone in tubeless, occorrono i seguenti articoli:

1 cordone tubeless

1 valvola tubeless

1 liquido sigillante (consiglio quello senza ammoniaca per evitare problemi di corrosione del cerchio e niples)

Poi ti occorre anche dei levagomme per facilitare il lavoro, se già li possiedi bene, altrimenti se ti servono ti consiglio questi tipi leva gomme a leva lunga.

Non rimane altro che guardare il tutorial di Lory Bart su come trasformare un cerchio della MTB con camera d’aria a tubeless:

Se ti occorrono altri consigli sulla manutenzione o riparazione della tua bicicletta, guarda il blog di BiciFaidate.it

Pubblicato il Lascia un commento

Quale è la migliore marca di MTB?

Quale è la migliore marca di MTB? Segui questi consigli

Quale è la migliore marca di MTB?

La “migliore” marca di mountain bike dipende molto dalle tue preferenze personali, dal tuo stile di guida, dalle tue esigenze e dal tuo budget.

Ci sono molte marche rispettabili nel settore delle mountain bike, ciascuna con i propri punti di forza e di debolezza.

Dunque, quale è la migliore marca di MTB?

Alcune delle marche più rinomate includono Specialized, Trek, Giant, Santa Cruz, Yeti, Cannondale, Scott, Canyon e molti altri.

Da non sottovalutare piccole aziende artigiane che possono personalizzarti la Mountain bike in base a richieste specifiche come la componentistica, ad esempio ruote più performanti e forcelle mtb più leggere e freni a disco idraulici più progressive.

Per scegliere la migliore marca per te, potresti voler considerare fattori come la qualità dei materiali, la tecnologia utilizzata, le recensioni dei clienti, ma soprattutto la disponibilità di pezzi di ricambio e l’assistenza post-vendita.

È sempre una buona idea provare diverse marche e modelli prima di prendere una decisione,

magari partecipando a eventi di demo come bike festival, o facendo un test ride presso un rivenditore locale.

Potresti provare tutte le marche di bici sui bellissimi trail di Riva del Garda, oppure a Settembre a Rimini in occasione del Italian Bike festival. Due appuntamenti per gli appassionati di ciclismo da non perdere!

Pubblicato il Lascia un commento

Freni a disco bici fischiano

Freni a disco bici fischiano, come risolvere

Freni a disco bici fischiano

Se i freni a disco della tua bici fischiano, potrebbe esserci un problema con le pastiglie dei freni o con i dischi stessi. Ecco alcune possibili cause e soluzioni:

Controlla le pastiglie dei freni: Potrebbero essere usurate o sporche. Se sono sporche, puoi pulirle con un panno pulito e alcool isopropilico. Se sono usurate, potrebbero dover essere sostituite.

Verifica l’allineamento delle pastiglie e dei dischi: Se le pastiglie dei freni sono sfregate contro i dischi in modo irregolare, potrebbero produrre un suono di fischio.

Assicurati che le pastiglie e i dischi siano correttamente allineati.

Controllo dei dischi dei freni: I dischi dei freni possono accumulare sporco o residui che causano il fischio. Puliscili con un detergente specifico per dischi dei freni e un panno pulito.

Frena leggermente: Talvolta, il fischio può essere causato da una patina leggera di olio o grasso sulle superfici frenanti. Frenare leggermente e ripetutamente può aiutare a pulire le superfici e risolvere il problema.

Verifica l’usura o i danni sui dischi dei freni: Se i dischi dei freni sono consumati in modo irregolare o danneggiati, potrebbero produrre rumori indesiderati.

In questo caso, potrebbe essere necessario sostituire i dischi.

Puoi provare a pulire i dischi freno e le pastiglie freno con un prodotto specifico che trovi qui

Se non ti senti sicuro di affrontare questi problemi da solo, è sempre meglio portare la tua bici da un meccanico esperto per una revisione completa.

Oppure segui i consigli di Lory Bart, guarda questo video:

Pubblicato il Lascia un commento

Chi ha inventato la bicicletta, e come è stata sviluppata?

Chi ha inventato la bicicletta, e come è stata sviluppata?

L’invenzione della bicicletta è il risultato di un lungo processo evolutivo che coinvolge numerosi inventori e innovatori nel corso dei secoli. Tuttavia, la versione più simile alla bicicletta moderna è stata sviluppata nel XIX secolo.

L’inventore tedesco Karl Drais è spesso accreditato per aver creato il primo prototipo di bicicletta, chiamato “draisiana” o “dandy horse”, nel 1817. Era una sorta di bicicletta senza pedali, azionata spingendo con i piedi sul terreno tipo le balance bike moderne per intenderci.

Successivamente, nel 1860, il francese Ernest Michaux aggiunse i pedali alla bicicletta, creando una versione più simile a quella che conosciamo oggi. Da allora, ci sono stati numerosi sviluppi e miglioramenti tecnologici che hanno portato alla bicicletta moderna.

Dopo l’introduzione dei pedali da parte di Ernest Michaux, la bicicletta ha subito ulteriori sviluppi e miglioramenti nel corso del XIX e del XX secolo.

Ecco alcuni momenti salienti nella storia dell’evoluzione della bicicletta:

  1. Ruota anteriore ingrandita: Nel corso degli anni, la dimensione delle ruote è stata ottimizzata per migliorare l’efficienza e la comodità. All’inizio, le biciclette avevano ruote relativamente piccole, ma nel corso del tempo la ruota anteriore è stata ingrandita per migliorare la stabilità e la velocità.
  2. Invenzione del telaio a diamante: Nel 1885, John Kemp Starley, un ingegnere inglese, introdusse il telaio a diamante, che è diventato lo standard per la maggior parte delle biciclette moderne. Questo design ha migliorato la stabilità e la maneggevolezza della bicicletta.
  3. Cambio di velocità: Nel corso del XX secolo, sono stati sviluppati e perfezionati vari sistemi di cambio di velocità per consentire ai ciclisti di adattarsi a diverse condizioni di guida. Inizialmente, i cambi di velocità erano manuali e richiedevano che il ciclista smontasse e rimontasse la catena su diverse corone, ma successivamente sono stati introdotti cambi di velocità integrati e automatizzati.
  4. Introduzione del freno a disco: Negli ultimi decenni, il freno a disco è diventato sempre più popolare sulle biciclette da strada e da montagna. Questo tipo di freno offre una maggiore potenza frenante e una migliore modulabilità rispetto ai tradizionali freni a pattino.
  5. Sviluppo delle biciclette elettriche: Negli ultimi anni, le biciclette elettriche hanno guadagnato popolarità grazie ai loro motori elettrici che forniscono assistenza alla pedalata. Questo ha reso la bicicletta un mezzo di trasporto più accessibile per molte persone e ha contribuito a ridurre l’inquinamento atmosferico.

Questi sono solo alcuni dei principali sviluppi nella storia della bicicletta.

Nel corso degli anni, ci sono stati numerosi altri miglioramenti e innovazioni che hanno contribuito a rendere la bicicletta uno dei mezzi di trasporto più popolari al mondo.

Pubblicato il Lascia un commento

Biciclette usate, consigli sull’acquisto

Scopri i consigli sull’acquisto di biciclette usate.

Risparmia denaro e ottieni una bicicletta di qualità con queste utili indicazioni.

Acquistare una bicicletta usata può essere un’ottima opzione per risparmiare denaro e ottenere comunque un mezzo di buona qualità.

Ecco alcuni consigli da considerare durante sull’acquisto di biciclette usate:

  1. Stabilisci il tuo budget: Prima di iniziare la ricerca, determina quanto sei disposto a spendere per una bicicletta usata. Questo ti aiuterà a restringere le opzioni e a concentrarti su biciclette che rientrano nel tuo budget.
  2. Identifica il tipo di bicicletta di cui hai bisogno: Le biciclette variano notevolmente in base all’uso previsto, che sia per la città, la montagna, la strada, il trail, ecc. Assicurati di scegliere un tipo di bicicletta adatto alle tue esigenze e al tipo di terreno su cui prevedi di pedalare.
  3. Fai un’ispezione visiva: Quando vai a vedere una bicicletta usata, fai una verifica visiva dell’aspetto generale. Controlla se ci sono graffi, ammaccature o segni di usura eccessiva sul telaio e sui componenti.
  4. Controlla il telaio: Assicurati che il telaio sia diritto e non danneggiato. Verifica se ci sono segni di corrosione o ruggine, specialmente sulle saldature e sui punti di giunzione.
  5. Prova la bicicletta: Fai un breve test ride per verificare che la bicicletta sia comoda e che funzioni correttamente. Controlla la stabilità, il cambio delle marce, i freni e la scorrevolezza del movimento.
  6. Controlla i componenti: Ispeziona i componenti come i freni, il cambio delle marce, le ruote, la trasmissione e il sistema di sospensione (se presente). Assicurati che siano in buone condizioni e che non necessitino di riparazioni o sostituzioni costose. Altrimenti puoi optare ad acquistare i ricambi bici presso il nostro bike shop.
  7. Verifica il chilometraggio: Chiedi al venditore quante miglia o chilometri ha percorso la bicicletta e quanto spesso è stata utilizzata. Questo può darti un’idea dell’usura complessiva della bicicletta.
  8. Richiedi la documentazione: Se possibile, chiedi al venditore la documentazione relativa alla manutenzione e agli eventuali interventi di riparazione effettuati sulla bicicletta. Questo ti darà una migliore comprensione della storia della bicicletta e di come è stata curata.
  9. Negozia il prezzo: Non esitare a trattare il prezzo con il venditore, specialmente se hai notato difetti o se la bicicletta richiede eventuali riparazioni o aggiornamenti.
  10. Considera la possibilità di una revisione da parte di un meccanico: Se non sei sicuro delle condizioni della bicicletta, considera di portarla da un meccanico esperto per una revisione completa prima di effettuare l’acquisto. Questo ti darà maggiore sicurezza sull’acquisto.
  11. Manutenzione fai da te: Se necessario puoi farti da solo la manutenzione e la riparazione della bici usata grazie ai consigli del meccanico Lory Bart 

Ricorda che, anche se stai acquistando una bicicletta usata, è importante scegliere un modello di qualità e assicurarti che sia in buone condizioni per garantire sicurezza e durata nel tempo.

Pubblicato il Lascia un commento

Cestino bici elettrica, quale scegliere

Cestino bici elettrica, quale scegliere.

Posso darti alcune importanti informazioni sull’acquisto di Cestino bici elettrica, ok ma quale scegliere?

I cestini per biciclette elettriche sono accessori molto utili per trasportare oggetti durante i tuoi spostamenti in e-bike.

Possono essere montati sia sul portapacchi anteriore che su quello posteriore, a seconda delle tue preferenze e delle esigenze di carico.

Ecco alcune caratteristiche e considerazioni importanti sui cestini per bici elettriche:

  1. Materiali: I cestini per bici elettriche possono essere realizzati in una varietà di materiali, tra cui metallo, plastica, vimini o tessuto. La scelta del materiale dipenderà dalle tue preferenze personali, dallo stile della bici e dalla durabilità desiderata.
  2. Capacità di carico: Assicurati di scegliere un cestino con una capacità di carico adeguata alle tue esigenze. Alcuni cestini possono sopportare solo piccoli oggetti leggeri, mentre altri sono progettati per trasportare carichi più pesanti, come la spesa settimanale o bagagli.
  3. Montaggio e rimozione: I cestini per bici elettriche dovrebbero essere facili da montare e rimuovere, consentendo una maggiore flessibilità nell’uso della tua bici. Verifica che il sistema di montaggio sia compatibile con il tuo tipo di portapacchi e che sia sicuro e stabile durante l’uso.
  4. Stile e design: I cestini per bici elettriche sono disponibili in una varietà di stili e design per adattarsi al look della tua bici e alle tue preferenze estetiche. Puoi scegliere tra cestini più tradizionali o opzioni più moderne e minimaliste, a seconda del tuo stile personale.
  5. Protezione dagli agenti atmosferici: Alcuni cestini per bici elettriche sono dotati di coperchi o borse impermeabili per proteggere il contenuto dagli agenti atmosferici durante il trasporto. Questa può essere una caratteristica importante se prevedi di trasportare oggetti sensibili alla pioggia o all’umidità.

Se cerchi un modello di cestino per bici elettrica robusto e capiente, consigliamo questo modello:

Cesto acciaio rettangolare nero ideale per bici elettrica modello Belgio in vendita on line

 

Lo puoi trovare in vendita on line a questo link.

Questo cestino è n acciao verniciato nero, ideale per biciclette elettriche dato il suo robusto telaio e le staffe da fissare al portapacchi della bici.

Si può montare sia sul portapacchi anteriore e su quello posteriore.

  • staffe di fissaggio incluse
  • Dimensioni: 400X300XH220

Prima di acquistare un cestino per la tua bici elettrica, assicurati di considerare attentamente le tue esigenze di trasporto, lo stile della tua bici e le caratteristiche specifiche del cestino che preferisci. Potresti voler fare ricerche online o consultare un negozio di biciclette locale per trovare l’opzione migliore per te.

Pubblicato il Lascia un commento

Bici uomo, quale scegliere

Bici uomo, quale scegliere? Esistono oggi molte tipologie di biciclette da uomo per soddisfare ogni esigenza, dai viaggi alla competizione.

Bici uomo, quale scegliere.

Quando si sceglie una bicicletta per uomo, ci sono diversi fattori da considerare per trovare quella più adatta alle tue esigenze e preferenze. Dunque, bici da uomo, quale scegliere?

Ecco alcuni punti da tenere presente quando si sceglie una bici da uomo:

  1. Tipo di bicicletta: Ci sono diverse tipologie di biciclette tra cui scegliere, come mountain bike, bici da corsa, bici ibride, bici da città, bici da trekking, gravel ecc. Scegli quella che meglio si adatta al tipo di percorso che intendi affrontare più spesso.
  2. Taglia: È fondamentale scegliere una bicicletta della giusta taglia per garantire un’esperienza di guida confortevole ed efficiente. Le dimensioni del telaio e delle ruote sono importanti, quindi è consigliabile provare diverse opzioni per trovare quella più adatta alla tua altezza e alla tua corporatura.
  3. Materiali del telaio: I materiali più comuni per i telai delle biciclette includono alluminio, acciaio, carbonio e titanio. Ogni materiale ha le proprie caratteristiche in termini di peso, rigidità, comfort e durata. Scegli il materiale che meglio si adatta alle tue esigenze e al tuo budget.
  4. Componenti: Controlla la qualità dei componenti della bicicletta, come cambio, freni, ruote e sospensioni (se presenti). Componenti di alta qualità possono migliorare le prestazioni e la durabilità della bicicletta.
  5. Comfort: Assicurati che la bicicletta offra un buon livello di comfort durante la guida. Puoi valutare caratteristiche come la geometria del telaio, la sella, il manubrio e le sospensioni (se presenti) per garantire una posizione di guida confortevole.
  6. Budget: Stabilisci un budget chiaro prima di iniziare la ricerca. Ci sono biciclette disponibili a una vasta gamma di prezzi, quindi assicurati di trovare quella che offre il miglior rapporto qualità-prezzo per le tue esigenze.
  7. Recensioni e raccomandazioni: Leggi recensioni online e chiedi consigli a ciclisti esperti o negozi specializzati per ottenere informazioni aggiuntive sulle opzioni disponibili e sulle esperienze di altri utenti.

Prenditi il ​​tempo necessario per esaminare attentamente le opzioni disponibili e prova diverse biciclette prima di prendere una decisione.

Qui puoi trovare delle idee su quale bici da uomo. Scegliere quella che si adatta meglio al tuo stile di guida, alle tue esigenze e soprattutto al tuo budget.

Pubblicato il Lascia un commento

Come trasportare tre e-bike?

Come trasportare tre e-bike? Scopri come fare

Come trasportare tre e-bike?

Trasportare tre e-bike può essere una sfida, ma esistono diverse opzioni a seconda delle tue esigenze e delle risorse disponibili. Ecco alcuni modi comuni per trasportare tre ebike:

  1. Portabici posteriore per auto: Esistono portabici posteriore progettati per trasportare più biciclette contemporaneamente. Assicurati che il portabici che scegli sia adatto al peso e alle dimensioni delle tue ebike. Questi portabici vengono montati sul portellone posteriore dell’auto e possono trasportare fino a tre biciclette.
  2. Portabici sul tetto dell’auto: Alcuni portabici da tetto possono trasportare fino a tre biciclette. Avrai bisogno di un sistema di barre portatutto sul tetto dell’auto e di un portabici compatibile. Assicurati che il peso delle ebike sia entro i limiti di carico del tetto dell’auto e che le biciclette siano saldamente fissate. Ti consiglio i portabici di Civisolution dove puoi stare tranquillo che non perdi nulla!
  3. Rimorchio per biciclette: Se disponi di un rimorchio per biciclette sufficientemente grande, puoi caricare le tre ebike su di esso. I rimorchi per biciclette variano in dimensioni e capacità di carico, quindi assicurati di scegliere uno che possa gestire il peso e le dimensioni delle tue ebike.
  4. Furgone o camion: Se hai accesso a un furgone o a un camion, puoi caricare le ebike direttamente nel veicolo. Questa è spesso la soluzione più semplice e sicura, in quanto le ebike saranno al riparo dagli agenti atmosferici e saranno più facili da caricare e scaricare.

Indipendentemente dal metodo che scegli, assicurati sempre di fissare saldamente le ebike per evitare danni durante il trasporto e di rispettare le normative locali in materia di sicurezza stradale e di trasporto.

Pubblicato il Lascia un commento

Come vedere se una bici è rubata?

Come vedere se una bici è rubata? Leggi questi consigli

Per verificare come vedere se una bici è rubata, ci sono diversi passi che puoi seguire:

 

  1. Verifica il numero di serie: Ogni bicicletta dovrebbe avere un numero di serie univoco inciso sul telaio. Puoi trovarlo generalmente vicino alla giunzione del telaio, spesso sotto il tubo del movimento centrale. Verifica se questo numero di serie è stato alterato o rimosso. Alcuni siti web offrono servizi di ricerca dei numeri di serie per biciclette rubate.
  2. Controlla i registri della polizia locale: Alcune forze di polizia mantengono database di biciclette rubate. Puoi contattare la tua stazione di polizia locale o controllare online se hanno un registro delle biciclette rubate. Potresti dover fornire il numero di serie per verificare se la tua bicicletta è stata segnalata come rubata.
  3. Ricerca online: Esistono registri bici e app dedicate alla segnalazione per vedere se una bici è rubata. Puoi inserire il numero di serie della tua bicicletta per vedere se è stata segnalata come rubata in qualche luogo.
  4. Guarda i segni di manomissione: Se la bicicletta sembra essere stata alterata, potrebbe essere un segno che è stata rubata e poi modificata per evitare il riconoscimento. Segni come vernice fresca su parti del telaio, adesivi rimossi o sostituiti, o parti diverse da quelle originali potrebbero indicare che la bicicletta è stata rubata e alterata.
  5. Chiedi al venditore o al proprietario: Se stai acquistando una bicicletta usata da un venditore privato o da un negozio, chiedi loro informazioni sulla provenienza della bicicletta. Se sembrano evitare domande dirette o sembrano poco affidabili, potrebbe essere un segno che la bicicletta è rubata.
  6. Prezzo: se vedi che il venditore ha fretta di vendere, soprattutto richiede un prezzo molto basso rispetto al valore della bicicletta, questo può essere un indice di un furto.

Ricorda sempre di rispettare la privacy delle persone e di non agire in modo sospettoso senza prove concrete.

Se hai anche il minimo dubbio che una bicicletta possa essere rubata, è meglio segnalarlo alle autorità competenti per ulteriori verifiche.

Ora hai delle idee più chiare su come vedere se una bici è rubata, ma se non sei sicuro, fatti aiutare da persone più esperte nel settore.